★Luisa★

  • Quindi la sconfitta ti dà solo un motivo in più per continuare, eh?

TERRA DELLA GIOIA

Joyland - Giovanni Arduino, Stephen King

Libro inetichettabile. 
Non accade nulla di spaventoso da essere definito horror e non c'è abbastanza suspense per essere un thriller. Non è drammatico... Sinceramente parlando, per il protagonista sfigato e con il cuore spezzato, per alcune scenette e battute simpatiche, nonchè per la Parlata di coloro che lavorano a Joyland (e che mi ha fatto scoppiare a ridere) e per il tocco romantico che mi pare di aver percepito durante la lettura, a momenti considero il libro una commedia rosa xD 
Nonostante l'atmosfera anni '70 e la narrazione siano inconfondibili, non sembra nemmeno il Re a scrivere... in senso buono però: si tratta di un libro molto scorrevole (rarità in un libro di King), in cui i capitoli sono brevi (altra rarità) e privi di dettagli, descrizioni, digressioni esagerate (come ad esempio si trovano in IT o The Dome o ancora Cujo) che contraddistinguono l'autore. 
E' vero, non accade nulla di speciale, non mi ha coinvolto e, se non fosse stato per la questione dello spettro di Linda Gray e il suo presunto assassino, sarebbe stata una normalissima storia caratterizzata dalle peripezie di Devin Jones. Non sarà il miglior King, ma per una buona volta ho letto un suo libro poco impegnativo e che comunque è stato molto carino e piacevole. 
Davvero, questo King tutto diverso e più moderno (a parer mio), non mi è dispiaciuto per niente!